07 mag 2014

Pillole 2: I cento colori del blu e Gray


I cento colori del blu



Autore: Amy Harmon
Genere: Young adult
Data di pubblicazione: 3 aprile 2014
Casa editrice: Newton Compton Editore
Pagine: 379p
Prezzo: 4.99 euro ebook, 8.42 euro cartaceo

Trama: 

La sua storia è un segreto. Solo l'amore potrà svelarlo. Tutti a scuola conoscono Blue Echohawk. Abbandonata da sua madre quando aveva solo due anni, Blue non sa se quello sia il suo vero nome né quando sia davvero il suo compleanno. Ma ha imparato a fuggire il dolore con atteggiamenti da ribelle: indossa sempre vestiti attillatissimi e un trucco pesante. E soprattutto il sesso è il suo rifugio, un gioco per dimenticare tutto, per mettere sotto chiave le sue emozioni. A scuola poi è un caso disperato. Eppure il suo nuovo insegnante di storia, il giovane Darcy Wilson, non la pensa così: Darcy crede in lei, e sa che Blue ha bisogno di capire chi sia prima di trovare un posto nel mondo. E così la sprona a guardarsi dentro e a ripercorrere il passato, a scrivere la sua storia, a dar voce alle sue emozioni. Tra i due nasce una grande amicizia, e forse, a poco a poco, qualcosa di più: un sentimento forte, travolgente, a cui ciascuno dei due tenta in tutti i modi di resistere…

Recensione:

Altra puntata di “Pillole di Pazzia”.

I cento colori del blu è un romanzo che parla di una storia non semplice. Blue Echohawk è una ragazza che frequenta l’ultimo anno di liceo, dovrebbe avere circa 20 anni. Uso il condizionale perché, come lei stessa dice, non sa di preciso quando sia la sua data di nascita, essendo stata trovata dall’uomo che poi l’ha allevata e che lei considerava suo padre, dopo che la madre l’aveva apparentemente abbandonata. Non siamo di fronte all’ennesimo Young adult: credo sia un vero e proprio romanzo romantico in piena regola, addirittura il caso vuole che l’altro protagonista, suo professore di storia, molto giovane e piuttosto affascinante, si chiami proprio Darcy Wilson. Ma no, non siamo in una trasposizione della Austen. Questi due ragazzi riescono ad affrontare insieme una sorta di viaggio, soprattutto attraverso il loro passato, molto simile in certe sfumature, difficile e particolare. Infatti si scoprono e conoscono piano piano, tra frecciatine, battute, consolazioni ecc. Non voglio dirvi molto altro perché basterebbe un dettaglio in più e vi svelerei tutti i particolari della vicenda, certo è che se vi aspettate un tipico amore tra due ragazzi, questo libro non ne parla, almeno fino quasi alle ultime battute. È incentrato sullo scoprire le varie sfaccettature di Blue, per arrivare alla sua essenza e a scoprire chi lei realmente sia. Scorrevole, scritto bene, non banale, non eccezionale, almeno secondo il mio punto di vista. Un romanzo carino, ma non ha toccato molto le note della mia anima, ecco posso dire così.

“.. C’era una volta un piccolo merlo che fu messo in un nido. Era desiderato. Amato. Non aveva paura, poiché sapeva di essere un falco, un magnifico uccello degno di ammirazione e amore..

Votazione:





Gray

       

Autore: Francesco Falconi
Genere: Fantasy
Data di pubblicazione: 29 aprile 2014
Casa Editrice: Mondadori
Pagine: 372p
Prezzo: 4.99 euro ebook, 14.45 euro cartaceo

Trama:
Dorian osserva l'Anima Nera strisciare sulla sua pelle come un tatuaggio, avvolgersi alla spalla e raggiungere la sua schiena. È il serpente oscuro che l'ha condannato a un inferno in terra: l'immortalità. Cent'anni prima, di fronte a un ritratto che esaltava la sua bellezza, Dorian ha osato desiderare di rimanere giovane e seducente per sempre: il suo desiderio è stato esaudito, ma il prezzo da pagare è un baratro infinito di estasi e perdizione. Layla è tormentata da un demone che le toglie il respiro, la ragione e la volontà. È prigioniera di un corpo che sente disarmonico e deforme. Il suo rifugio è l'arte, e quel ritratto di ragazzo che da sempre disegna con precisione maniacale, occhi di ghiaccio e corpo perfetto, pur non avendolo mai conosciuto. In una Roma incantevole e superba, Dorian e Layla stanno per incontrarsi e i loro destini si allineano come tessere del domino in attesa di essere sfiorate.


Recensione:

Non avevo letto nulla di questo autore, però mi incuriosiva vedere come avesse ridonato vita all’opera di Oscar Wilde, anche se ne ha preso solo spunto per creare il suo romanzo. 

Da una parte abbiamo Dorian Grayson, un bel ragazzo di 23 anni (che ovviamente ha da un quasi secolo) intrappolato in una maledizione dall’Anima Nera, come la definisce lui, che lo farà essere giovane e bello per l’eternità. Dorian ha provato più volte nel corso degli anni ad uccidersi, ma ovviamente non ce l’ha mai fatta. L’unico modo per spezzare questo maleficio sarebbe innamorarsi davvero. Dall’altra parte abbiamo Layla, ragazza al secondo anno di Beni Culturali a Roma, dal passato difficile: il padre aveva abbandonato la famiglia quando aveva poco più di 11 anni, con la madre non ha un buon rapporto, l’unica ancora di salvezza e roccia a cui aggrapparsi è suo fratello Giacomo. 

Layla si è sempre sentita insicura da quando il padre è andato via, ha rinunciato quasi ad una vita sociale e si è buttata a capofitto nello studio per dimostrare alla madre che poteva inseguire i suoi sogni (la madre voleva che facesse l’avvocato e lo aveva imposto anche a Giacomo, ma anche lui era riuscito poi a far ciò che desiderava: il fotografo). Il rapporto tra i due fratelli è molto forte, ma allo stesso tempo, da parte di Giacomo, un po’ malsano (ma non vi rivelerò altro). 

I destini di Dorian e Layla si intrecciano, anzi Layla già lo conosce in qualche modo (no, non vi dico perché xD). 
Si incontrano una sera all’apertura della discoteca Eternity, di cui Dorian è socio e cofondatore con Enrico (fate attenzione a questo personaggio..). Il passato di Dorian è quello di un gigolò: si era quasi sempre fatto pagare perché uomini e donne godessero della sua bellezza, del suo amore e compagnia. Puntualmente quando confessavano di amarlo, lui spezzava loro il cuore, proprio come se l’Anima Nera emergesse in quel momento e si impossessasse di lui. Proprio per questo ha cambiato molte volte vita ed identità. 

L’Anima Nera, però, è la stessa presenza che spaventa Layla da molto tempo ormai: si insinua dentro di lei, la fa sentire strana, incapace di muoversi e respirare, le si presenta il più delle volte quando si guarda allo specchio, dove si vede deformata e orrenda. Non riesce a mandarla via e l’unico che sa tutto è Giacomo, con cui si confida sempre. 

Dorian vede Layla come una sfida, vuole riuscire a conquistarla, anche se stavolta è diverso, perché qualcosa nasce in lui nei suoi confronti e presto o tardi lo capirà, con risvolti piuttosto inaspettati. 

Al solito non vi rovinerò sorprese né altro, non vi rivelerò i passaggi salienti perché se no non ci sarebbe gusto, devo lasciare un po’ di mistero! 
Il libro è scritto bene, non mi dispiace lo stile dell’autore, l’ho trovato carino e piacevole, tant’è che ieri son andata a letto tardi per finirlo. 

Votazione:





-Lele-

1 commento:

  1. Ragazze, ma il suono che si apre quando vi visito mi fa venire un colpo ogni volta!
    A parte ciò, chissà perché :p , Gray mi intriga!

    RispondiElimina