06 set 2013

Il sapore del proibito





Titolo: Il sapore del proibito
Autore: Catherine BC
Genere: romantico
Casa editrice: Amazon Media EU S.à r.l.
Data pubblicazione: luglio 2013
Pagine: 244p
Prezzo: kindle edition 1.98 euro

Trama:

“Il sapore del proibito” è quello agrodolce dell’amore di Stephen per Mya, un sentimento che sembra nascere da una pulsione adolescenziale, ma che invece cresce col tempo fino a trasformarsi in una dolce ossessione. 
Stephen è sensibile, tenero, talmente vero da esporsi senza remore, mentre Mya, che è la sua insegnante e vicina di casa, è più matura e con un passato che potrebbe gravarle,diffidente anche verso le cose più genuine.
Tra loro nascerà un amore capace di sfidare il tempo e le convenzioni, un qualcosa di puro, una fusione di corpo e anima che porterà chi lo leggerà a credere che la felicità non abbia bisogno di grandi gesti, ma possa essere fatta soprattutto di piccole cose.
Una storia sospesa sul filo sottile che delimita il sogno dalla realtà, un confine virtuale che la fantasia di ognuno è libera di valicare.

Recensione:


Partiamo dal presupposto che io adoro leggere gli/le autori/autrici emergenti. Anche in questo caso ho scoperto il libro girovagando su Amazon, spinta anche da qualche passaparola visto su internet. Le recensioni lodavano l’autrice, erano veramente molto positive, quindi mi sono detta: perché no?!

La trama, devo dire, ha giocato un ruolo chiave, dato che a me piacciono molte le storie incentrate sull’amore alunno/alunna-insegnante, ma qui sicuramente non è il filo conduttore dell’intero romanzo, ma solo il preambolo per introdurre i due protagonisti e le vicende che li legano: Mya e Sthephen.

Sicuramente ciò che emerge dei loro caratteri, fatica ad essere subito capito, anche perché il profilo psicologico si delinea lentamente nel corso della storia, e le vicende passate della loro vita, soprattutto dopo uno sbalzo temporale, postero ai primi capitoli, di 5 anni, non rendono nell’immediato l’idea di cosa abbiano affrontato i due protagonisti, anche se s’intuisce che sicuramente, per entrambi, non sia stato un periodo felice.

L’amore di Stephen per Mya, fin dall’adolescenza, è immediato, ed è sempre rimasto tale, se non cresciuto, nel corso del tempo: si può quasi affermare che lei fosse la sua ossessione. 

Non entrerò in dettaglio nella storia, perché è giusto che ognuno ne apprezzi le varie sfumature, però sinceramente io non l’ho trovato molto coinvolgente a livello emotivo. Mi sono sentita quasi distaccata nel leggere di entrambi i personaggi e della loro storia (a tratti veramente troppo dolce e romantica, e purtroppo il troppo, in queste cose, come in altre, a me stucca). Sicuramente è ben scritta, fatta eccezione per qualche piccola svista grammaticale, ma insomma sicuramente non è quello che mi fa dare un giudizio non troppo positivo al romanzo.

Stephen è un ragazzo dolce, romantico, gentile, e veramente determinato, a tratti anche troppo, e Mya è insicura, seppur una bellissima ragazza, e ha trovato non pochi problemi durante la sua vita sentimentale e non. 

Il colpo di scena quasi alla fine, devo dire che non me lo aspettavo, quindi l’ho apprezzato, poi a cosa mi stia riferendo e se sia un lieto fine o meno, lo lascio scoprire a voi!

Votazione:







1 commento: