02 ago 2013

Consigli di lettura da Miss D

Giorno a tutti! :) 
Per quanto riguarda le saghe, voglio solo dire che le trame e le informazioni sono dei primi libri...Buona lettura a tutti! by Miss D
 
SAGA DI HARRY POTTER

 

Titolo: Harry Potter e la pietra filosofale
Titolo originale:Harry Potter and the Philosopher's Stone
Autore: J.K Rowling
Casa editrice: Salani
Data di pubblicazione: 1998
Genere: fantasy
Disponibilità: cartaceo e ebook, anche nuova edizione.
Prezzo: 14,50
Prezzo nuova edizione: 9,00
Prezzo ebook: 7,99
Prezzo ebook nuova edizione: 7,99



Trama:  
Harry Potter è un predestinato: ha una cicatrice a forma di saetta sulla fronte e provoca strani fenomeni, come quello di farsi ricrescere in una notte i capelli inesorabilmente tagliati dai perfidi zii. Ma solo in occasione del suo undicesimo compleanno gli si rivelano la sua natura e il suo destino, e il mondo misterioso cui di diritto appartiene. Nello scatenato universo fantastico della Rowling, popolato da gufi portalettere, scope volanti, caramelle al gusto di cavolini di Bruxelles, ritratti che scappano, la magia si presenta come la vera vita e strega anche il lettore allontanandolo dal nostro mondo che gli apparirà monotono e privo di sorprese.

Giudizio:
E’ stato il mio primo libro: così importante e con un impatto talmente forte, che non lo scorderò mai. Mi ha accompagnata per quasi tutta la mia adolescenza, dagli 8 ai 15 anni e mi segue tutt’ora, perché ha un posto speciale nel mio cuore, grazie ai suoi moniti ed i suoi personaggi.  

Insomma siamo praticamente cresciuti insieme. 

E' un legame che si è solidificato nel tempo: ci siamo squadrati a lungo, le prime pagine sono state un tormento “tra lo mollo e non lo mollo”, ma ora mi dico che ho fatto benissimo a tenerlo lì con me. Mi ha fatto capire la mia strada e aiutata nelle mie scelte.

C'è stato per me: mi ha fatto sognare, mi ha trasportato in un'altra realtà e mi ha fatto capire al meglio la mia: insegnandomi che non è sempre tutto nero, prima o poi arriva anche il bianco, anche se bisogna soffrire e piangere. Mi ha fatto capire che non siamo tutti buoni né tutti cattivi, ma che la nostra anima è formata da entrambe le parti.

 Mi ha fatto comprendere che l'amore è la forza più potente di tutte, che quella è la vera magia nella vita, non quelle piccole formulette che aiuteranno a preparare la cena o ad accendere la luce.

E' il primo e più grande consiglio.

Voto:






 SAGA DI SHADOWHUNTERS 
 The mortal instruments(TMI) e The infernal devices (TID)

Titolo: Città di ossa 
Titolo originale: City of Bones
Autore: Cassandra Clare
Casa editrice: Mondadori 
Genere: fantasy 
Data di pubblicazione: 2007
Disponibilità: cartaceo ed ebook
Prezzo: 10,50
Prezzo ebook: 6,99


Trama: 
La sera in cui la quindicenne Clary e il suo migliore amico Simon decidono di andare al Pandemonium, il locale più trasgressivo di New York, sanno che passeranno una nottata particolare ma certo non fino a questo punto. I due assistono a un efferato assassinio a opera di un gruppo di ragazzi completamente tatuati e armati fino ai denti. Quella sera Clary, senza saperlo, ha visto per la prima volta gli Shadowhunters, guerrieri, invisibili ai più, che combattono per liberare la Terra dai demoni. In meno di ventiquattro ore da quell'incontro la sua vita cambia radicalmente. Sua madre scompare nel nulla, lei viene attaccata da un demone e il suo destino sembra fatalmente intrecciato a quello dei giovani guerrieri. Per Clary inizia un'affannosa ricerca, un'avventura dalle tinte dark che la costringerà a mettere in discussione la sua grande amicizia con Simon, ma che le farà conoscere l'amore.

Giudizio:
A volte pensi che l'amore della tua vita sia uno e non è proprio così! 


Non so se vi sia mai capitato di dire: "Non troverò mai un libro bello come quello!", bè a me è successo più volte e sono stata sempre contraddetta. Harry sicuramente rimarrà il non plus ultra, ma questa saga, sia quella di The mortal instruments che The Infernal Devices, ha devastato il mio piccolo cuoricino come un uragano. Ammetto che all'inizio, quando me la consigliarono due persone, tra cui Tinkerbell, risposi: "Sì prima o poi lo farò.", che voleva dire "Ma anche no."
Poi un giorno ero in libreria e l'ho preso, ero titubante nelle prime pagine, ma poi l'ho divorato e ho divorato anche gli altri in un mese. 
Perchè ve lo consiglio? Io inizierei dicendo per Magnus, lo stregone più sexy e pazzo del creato...vedo già Lele e Tinkerbell che ridono, perché le stresso enormemente sia con lui che con l'attore che lo interpreta, ovvero Godfrey Gao (LUI E' MIO).


Avete ancora tempo per leggere il libro, prima dell'uscita del film, quindi correte in libreria o su amazon/kobo e compratelo, anche se una delle mie leggi è: "Nessun libro è bello come il film!"


Comunque perché lo consiglio (a parte le scemenze che dico)? Perché c'è un bel mix di divertimento, magia, avventura, fighi e una scrittrice sadica che vi farà morire per gli spoiler che mette e per la sua infinita creatività! Ho già recensito La principessa, l'ultimo de Le origini.

Voto: 






SAGA DI HUNGER GAMES

Titolo: Hunger Games
Titolo originale: The Hunger Games
Autrice: Suzanne Collins  
Casa editrice: Mondadori
Genere: distopia 
Data di pubblicazione: 2009
Disponibilità: cartaceo ed ebook
Prezzo: 13,00
Prezzo ebook: 6,99

Trama: 
Quando Katniss urla "Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!" sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell'estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell'Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l'audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c'è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c'è spazio per l'amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.

Giudizio:
Nonostante avrei voluto mettere ancora qualche fantasy, ho pensato di inserire un altro libro che è stato importante per me, infatti è stato argomento della mia tesina di maturità.

Insomma tanto affetto anche per questo, che sicuramente è molto più duro e forte.

Ho sentito che dire che molti non amano lo stile della Collins, perché troppo rigido e impersonale, ma secondo me perfetto per una distopia. E' il primo libro che ho letto di questo genere, però poi ha aperto la strada ha molti altri, come 1984, Fahrenheit 451 o Matched.


Perchè questo e non altri allora? Le questioni d'amore passano davvero in secondo piano. Per me è strano dire così che sono una ragazza decisamente romantica, ma lo stile duro tanto quanto le tematiche  si armonizza perfettamente con la forza del personaggio principale. 


Katniss è una ragazza pragmatica, a volte potrebbe risultare anche insensibile, però per me è un personaggio davvero riuscito. Dopo la morte del padre, ha dovuto crescere la sorella minore, nonostante ci fosse ancora la madre; ha dovuto cacciare per la sua famiglia e ha dovuto assistere alle crudeltà che ogni anno avvenivano negli Hunger Games, dove 12 ragazzi vengono scelti nei rispettivi distretti che fanno capo a Capitol City, grande metropoli, simile alle città moderne. I 12 distretti partecipanti sono continuamente filmati in questa grande arena e dovranno combattere per sopravvivere. Un po' come nel film Highlander, ne rimarrà solo uno e...sopravvivere non è per niente facile, ma vincere assicura un anno di benessere per il proprio distretto e per sé.


Comunque la Collins riesce ad essere evocativa anche solo nel titolo: I Giochi della Fame.

Panem, la nazione che è sorta al posto del Nord America, è vero che comprende anche Capitol, ma indica soprattutto i distretti, che sono fonte di due tipi di sostentamento per la capitale: alimenti e divertimento. La capitale si presenta come una vera e propria belva affamata di tutto questo, divertendosi nel vedere il dolore, la crudeltà e la morte. La domanda che sorge è: ma i 12 partecipanti non sono persone tanto quanto quelle di Capitol City?


Detto questo...che i giochi abbiano inizio!!!

Voto:

 





I PILASTRI DELLA TERRA






Titolo: I pilastri della terra
Titolo originale: The pillars of the Earth
Autore: Ken Follet
Casa editrice: Mondadori
Genere: romanzo storico
Data di pubblicazione:1995
Disponibilità: cartaceo ed ebook
Prezzo: 15,00
Prezzo ebook: 9,99


Trama:  
Un mistery, una storia d'amore, una grande rievocazione storica: nella sua opera più ambiziosa e acclamata, Ken Follett tocca una dimensione epica, trasportandoci nell'Inghilterra medievale al tempo della costruzione di una cattedrale gotica. Intreccio, azione e passioni si sviluppano così sullo sfondo di un'era ricca di intrighi e cospirazioni, pericoli e minacce, guerre civili, carestie, conf litti religiosi e lotte per la successione al trono. Con la stessa, infallibile suspense che caratter izza tutti i suoi thriller, Follett ricrea un'epoca scomparsa e affascinante. Foreste, castelli e monasteri sono l'avvolgente paesaggio, mosso dai ritmi della vita quotidiana e dalla pressione di eventi storici e naturali entro il quale per circa quarant'anni si confrontano e si scontrano le segrete aspirazioni e i sentimenti dei protagonisti - monaci, mercanti, artigiani, nobili, fanciulle misteriose -, vittime o pedine di avvenimenti che ne segnano i destini e rimettono continuamente in discussione la costruzione della cattedrale. Una grande storia di ambizione e tradimento, coraggio e dedizione, amore e vendetta, in cui si ritrova tutta l'impeccabile arte di narrare di uno dei più amati scrittori contemporanei. 

Giudizio:

Un romanzo storico ci sta tutto in questa lista e direi che questo è assolutamente da leggere. Ken Follet è riuscito a darci un bellissimo spaccato dell'Inghilterra del XII secolo, precisamente dall'affondamento della Nave Bianca, all'assassinio dell'arcivescovo di Canterbury, Thomas Becket. 


A volte si pensa che i romanzi storici siano noiosi...Ma in realtà non è affatto come leggere un libro di storia, non ci sono solo fatti e date, ma persone e stili di vita. Non sono presenti solo uomini potenti, ma anche gente comune. La storia ci dà una prospettiva dei vincitori, tuttavia c'è qualcosa in più: il romanzo storico, secondo me, riesce a dare quella vivacità alla vita comune, che manca nei libri di storia.


I pilastri della terra è sicuramente un grande romanzo storico, capace di farci vivere la vicenda attraverso i suoi personaggi e le sue descrizioni.


Inoltre parlo di unico romanzo, ma in verità ci sono varie storie di personaggi dalla diversa estrazione sociale, stile di vita, cultura e lavoro che si intrecciano tra loro e con il mondo circostante. 


La società medioevale ha la forma di una piramide ai vertici della quale ci sono il potere ecclesiastico e politico, sempre in incessante lotta tra loro.

E' una sorta di grande caleidoscopio, che vi prenderà pagina per pagina, passo per passo, respiro dopo respiro. 


Voto:



 
  



ANTIDOTO PER CUORI SOLITARI



Titolo: Antidoto per cuori solitari
Titolo originale: Something blue
Autore: Emily Giffin
Casa editrice: Piemme Glam
Genere: romanzo rosa
Data di pubblicazione:10 luglio 2012
Disponibilità: cartaceo ed ebook
Prezzo: 17,50
Prezzo ebook: 6,99


Trama:  
Giunta alla soglia dei trent'anni, Darcy ha tutto quanto aveva sempre desiderato. Un lavoro in un'importante agenzia di pubbliche relazioni, un fidanzato perfetto, Dex, brillante avvocato in un famoso studio di New York, un bell'appartamento nel cuore di Manhattan (che in meno di due ore le ha fatto dimenticare l'amata casa di Indianapolis) e una migliore amica come Rachel, sempre pronta ad accoglierla con un abbraccio e una soluzione. A coronare il perfetto quadro della sua esistenza, uno sfarzoso diamante alla mano sinistra. Ebbene sì, dopo sette anni di relazione, Dex le ha fatto la fatidica proposta; ora non le resta che organizzare le nozze del secolo. C'è solo un "piccolo, insignificante dettaglio": a poche settimane dal matrimonio, Darcy si è invaghita di Marcus, che non solo è incredibilmente sexy e spiritoso, ma è anche il testimone di nozze di Dex. E, come se non bastasse, anche lui è cotto di lei. Probabilmente l'unica soluzione è dire la verità al futuro sposo e, cosa che teme ancora di più, a sua madre, e imbarcarsi in una nuova avventura piena di incertezze, ma decisamente più passionale. Anche se l'idea di mettere la testa sotto la sabbia e far finta di nulla le sembra molto più attraente. Come sempre nella vita, però, i guai non vengono mai da soli e, con una serie di colpi di scena, in pochi giorni Darcy perde tutti i suoi punti di riferimento. Forse solo un vecchio amico e un viaggio a Londra riusciranno a sistemare le cose e a farle scoprire la vera Darcy. 

Giudizio:

Ho letto svariate commedie romantiche, chick lit, harmony e romanticherie varie, ma questo mi è entrato nel cuore. Credo di poter affermare di essere propensa ad innamorarmi di quei libri che all'inizio mi infastidiscono un po', ma che alla fine mi fanno sentire ripagata di aver tenuto duro per concluderli.

Intanto c'è un libro prima di questo, Piccole confusioni di letto, che io ho letto qualche mese dopo. Sinceramente ho amato molto più questo che il primo, anche se avrei ucciso la protagonista di quest'ultimo dopo due pagine.
Le protagoniste di questi due libri sono due amiche: Rachel e Darcy. Mentre la prima è una ragazza dolcissima e timida, la seconda è davvero viziata e egocentrica.
Darcy è proprio la prima donna di Antidoto per cuori solitari e già dalla prima riga si capisce come sia.
"Sono nata bella."
Ho letto questo e il libro stava già per finire sul comodino, ma ho voluto dare tempo. Non migliora subito, infatti Darcy si deve sposare con Dex, il migliore amico della sua amica Rachel, ma si vede quanto sia sempre presa da se stessa, dalle proprie idee e dal continuo soddisfare le proprie voglie.
Darcy vuole il testimone del suo futuro marito e la passione nascerà, ma è una cosa da nulla, rispetto quella che è nata tra Dex e Rachel, che invece hanno scoperto di amarsi davvero (la scoperta del loro amore riguarda il primo libro).

Darcy si arrabbia, si intestardisce, odia la sua migliore amica, rimane incinta del testimone, prova a riconquistare Dex, cosa può fare in tutta quella confusione? Lasciare New York, la sua vita modaiola, per andare in una piovosa Londra dove verrà ospitata da una vecchia conoscenza. Un suo ragazzo delle medie. Un amico di Rachel, che lei le aveva rubato, come tante volte accadeva. Un ritrovato uomo, scrittore, che vive solo, ma ha una storia con una francese. Un uomo che ho adorato: Ethan.

Però la cosa che più mi ha colpita è quando Darcy si rende davvero conto che essere incinta e non è un gioco. La sua pancia crescerà, il suo corpo non sarà più magro, ma si adatterà per accogliere una nuova vita. E lei ha speso intanto quasi tutti i soldi per vestiti di piccola taglia. Un libro d'amore, ma anche di crescita: perché sì, l’amore, talvolta, è anche un modo per crescere e poiché il nostro percorso può portarci a trovare qualcuno davvero perfetto per noi.  

Oltre ad un libro d’amore, è un libro di amicizia, ma in fondo anche questo sentimento fa parte del primo. Una vera amicizia può essere forte quanto il vero amore!
Inoltre voglio dire che il titolo non ha senso con il libro, mentre è bellissimo quello in inglese Something blue. Non vi dico nulla, perché alla fine capirete certamente e spero che vi emozionerete, come me. 

P.S Se siete delle romanticone, preparate i fazzoletti! 

Voto:



 












Nessun commento:

Posta un commento